Fiumicino, nasce il "Biodistretto Etrusco Romano", nuova frontiera per l'agricoltura

Antonelli (assessore attività produttive Fiumicino): nasce da una legge regionale e vuole promuovere il biologico creando sinergie tra le aziende agricole. Lo strumento dei biodistretti sostiene un intero territorio ed ha un paniere molto diversificato.

printDi :: 23 ottobre 2021 15:31
Erica Antonelli biodistretto etrusco romano

Erica Antonelli biodistretto etrusco romano

(AGR) "E' stato un piacere, partecipare alla presentazione ufficiale del Biodistretto Etrusco Romano, a cui è intervenuto il Sindaco Montino, e di cui la nostra amministrazione è fiera di far parte". Lo dichiara l'assessora alle Attività produttive Erica Antonelli.
"Una nuova realtà nata dalla legge regionale sui biodistretti - prosegue l'assessora -, che è intervenuta nella politica di settore per promuovere il biologico e creare sinergia tra le aziende agricole. Uno strumento, quello dei biodistretti che, a differenza delle politiche di filiera incentrate su un prodotto e su una logica puramente di mercato, promuove un intero territorio e un paniere molto diversificato". 


"La politica distrettuale si muove, infatti, in una logica di sviluppo e di gestione del territorio - sottolinea Antonelli-, divenendo strumento per la messa a terra di progetti ed azioni che fissano il proprio baricentro nel settore agricolo, ma che possono avere un raggio d'azione molto esteso, dal turismo, ai servizi, al commercio, alla ristorazione; opportunità che creano sviluppo e indotto che nascono e restano sul nostro territorio". 


"L'approccio di questa politica - aggiunge - dà quindi spinta alla multifunzionalità del settore agricolo, fondamentale per valorizzare la cultura e le tradizioni rurali, la promozione dei prodotti agroalimentari del territorio nonché la fruizione delle risorse locali. Proprio per dare gambe al concetto di multifunzionalità, l'amministrazione è impegnata a mettere in campo procedure amministrative semplificate e certe per autorizzare le aziende agli interventi previsti dai loro piani di miglioramento aziendale".


"Un ringraziamento particolare al presidente Mattiuzzo - conclude Antonelli - a tutte le realtà già aderenti al biodistretto, certa che tante altre ne seguiranno".


Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE