Ostia, Natura e comunità al CHM Lipu

printDi :: 16 gennaio 2020 16:30
Ostia, Natura e comunità al CHM Lipu

(AGR) Domenica 19 gennaio giornata “Natura e Comunità" promossa dall'Associazione Manes e dal CHM Lipu Ostia presso l'area protetta alla foce del Tevere. L’associazione Manes e il CHM LIPU di Ostia sono liete di invitarvi alla giornata di studio “Natura e Comunità”, che si terrà il 19 gennaio 2020 presso il centro visite Mario Pastore dell’oasi naturalistica del Centro Habitat Mediterraneo LIPU Ostia (sito nel parcheggio del  Porto Turistico di Roma, con accesso da Via dell'Idroscalo). L’associazione Manes opera dal 2009 in campo educativo a livello nazionale ed internazionale. Sul territorio del X municipio porta avanti i progetti educativi sperimentali Asilo e Scuola del Mare, in collaborazione con l’I.C. Via delle Azzorre nell’ambito della scuola dell’infanzia e della scuola primaria e il progetto Maestri di Strada, intervento integrato rivolto al contrasto della dispersione scolastica in collaborazione con i servizi sociali del municipio e la ASL di riferimento.

Una giornata di formazione durante la quale Alessandro Polinori, Vicepresidente LIPU – BirdLife Italia e Responsabile del CHM Lipu Ostia, Francesca Di Michele e Mirko Lucchini, maestri della Scuola del Mare di Ostia, vi guideranno in un percorso di approfondimento e conoscenza degli ecosistemi naturali e comunitari in cui il centro focale è il binomio educazione e natura.Una giornata per conoscere la storia delle Scuole all’aperto in Italia (dalle Scuole Rurali alle Scuole Naturali) e del Centro Habitat Mediterraneo LIPU Ostia.Per la partecipazione alla giornata è prevista una libera offerta per sostenere i progetti educativi e di tutela ambientale portati avanti dall’associazione Manes e dalla Lipu Ostia nel comprensorio lidense.

PROGRAMMA

Ore 9.30 – 13.30

a cura di Alessandro Polinori

Lo stagno e le zone umide: il caso CHM

Gli ecosistemi d'acqua dolce, dai fiumi, alle acque ferme, sono ecosistemi altrettanto complessi e delicati quanto quelli terrestri. In Europa ci sono milioni di zone umide ricche di biodiversità e che ospitano un'ampia gamma di specie vegetali e animali rare e minacciate, ancor più importanti nel contesto dell'attuale cambiamento climatico. Nonostante il loro valore, le zone umide sono attualmente tra gli ecosistemi più vulnerabili e in pericolo. Ad Ostia, grazie ad una mobilitazione dal basso, quella che era una discarica a cielo aperto è diventata un centro naturalistico in cui sono state censite oltre 200 specie di uccelli.

Ore 13.30 – 14.30

Pausa pranzo

Ore 14.30 – 18.30

a cura di Mirko Lucchini e Francesca Di Michele

Le Scuole Naturali. L’evoluzione delle Scuole all'aperto e delle Scuole Rurali, un secolo dopo

I progetti dell'Asilo e della Scuola del Mare sono iniziative che trovano le proprie radici nelle esperienze italiane ed europee di inizio Novecento, ad opera di pedagogisti che rivendicavano la fondamentale connessione tra educazione e natura per favorire l'emancipazione e la piena espressione di ogni individualità.

La nascita dell'Asilo e della Scuola del Mare

Conoscere le sperimentazioni sul territorio di Ostia, nate dall'impegno di un gruppo di educatori motivati da ideali di rinnovamento e bonifica, per contribuire ad un processo di cambiamento del paradigma educativo nel panorama romano e italiano.

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE