Ardea, maltrattamenti in famiglia, in manette 32enne

La donna aveva denunciato ai Carabinieri di aver subito continue violenze, sia fisiche che verbali, soprattutto a causa dell’abuso di alcool da parte dell’uomo. Aggiungeva che era stata percosse in numerose circostanze al punto di decidere di lasciare il compagno e trasferirsi altrove.

printDi :: 11 giugno 2024 16:18
Carabinieri la caserma di Anzio

Carabinieri la caserma di Anzio

(AGR) I Carabinieri della Tenenza di Ardea hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare agli arresti domiciliari, con applicazione dello strumento elettronico di controllo, nei confronti di un 32enne italiano, gravemente indiziato del reato di maltrattamenti in famiglia commesso nei confronti dell’ex compagna, coetanea italiana.

La donna, pochi giorni fa, aveva denunciato ai Carabinieri di Ardea di aver subito continue violenze, sia fisiche che verbali, soprattutto a causa dell’abuso di alcool da parte dell’uomo. Aggiungeva che era stata percossa in numerose circostanze, senza richiedere mai l’intervento delle forze dell’ordine o dei sanitari, a tal punto da decidere di lasciare il compagno e trasferirsi altrove.Nonostante ciò, negli incontri programmati per vedere il figlio, l’uomo continuava con le condotte vessatorie, allo scopo di riallacciare i rapporti con la donna.Si precisa che il procedimento versa nella fase delle indagini preliminari, per cui l’indagato deve considerarsi innocente fino ad eventuale sentenza definitiva.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE