Ennesimo episodio di violenza famigliare, in manette 40enne

Da un padre ostaggio del figlio ad arresti per droga e furto. L'attività della polizia nella giornata di ieri è stata caratterizzata dalla violenza in famiglia dove un uomo ha lanciato mobili e suppellettili dalla finestra, minacciando i famigliari

printDi :: 23 gennaio 2021 16:29
Ennesimo episodio di violenza famigliare, in manette 40enne

(AGR) Quando il padre gli ha rifiutato i soldi che glia aveva chiesto, A.M., 40enne romano, ha reagito lanciando e spaccando oggetti e mobilio all’interno dell’appartamento arrivando a gettare dal balcone due sdraio e una sedia .E’ accaduto in via delle Rondini nella serata di ieri dove sono intervenuti immediatamente gli agenti del VI Distretto diretto da Michele Peloso, a seguito di segnalazione al NUE 112.“ Io vi ammazzo a tutti”. Queste le parole proferite da A.M., ancora sul balcone all’arrivo dei poliziotti. Saliti all’interno dell’appartamento, gli agenti hanno trovato l’abitazione completamente a soqquadro : tutte le porte erano state divelte insieme a mobilio e suppellettili distrutte. Un comportamento aggressivo e minaccioso abituale quello di A.M., nei confronti del padre, così ha raccontato agli agenti il 70enne sottolineando che il figlio era solito trattare allo stesso modo anche altri familiari. A.M., al termine degli accertamenti è stato arrestato per maltrattamenti in famiglia ed estorsione.

Gli agenti della Sezione Volanti in collaborazione con quelli del commissariato Torpignattara, durante il pattugliamento ordinario hanno proceduto al controllo di un cittadino italiano di 43 anni. Al termine degli accertamenti T.A., è stato arrestato per il reato di evasione, l’uomo, infatti è risultato essere sottoposto alla misura degli arresti domiciliari. Sono stati ancora gli agenti della sezione Volanti e del commissariato Torpignattara a rintracciare e arrestare per il reato di rapina un cittadino magrebino di 24 anni. L.H., dopo aver fermato un suo connazionale con una scusa, lo ha colpito con un pugno, sottraendogli via 20 euro.

Dovrà invece rispondere di furto aggravato il cittadino italiano 45enne che, dopo essere entrato in un supermercato ha tolto la placca antitaccheggio ad una bottiglia di whisky, tentando la fuga. L’uomo è stato fermato da personale di vigilanza dell’esercizio commerciale quando ha oltrepassato le casse.

All’arrivo di due pattuglie della Sezione Volanti, F.D.V.F.F., trovato in possesso di piccole forbici utilizzate per eliminare la placca antitaccheggio, è stato arrestato e denunciato per porto abusivo di oggetti atti ad offendere. Ha rubato una bicicletta dopo averne manomesso il lucchetto. E’ successo in via Appia Nuova dove un guardia giurata ha sorpreso in flagranza di reato un cittadino romeno di 27 anni. Sul posto, gli agenti del VII Distretto San Giovanni hanno arrestato S.C., per furto aggravato.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE