Roma. Disposte dalla Questura una serie di straordinarie attività su tutta la capitale e sul litorale

Nel solo fine settimana la Polizia di Stato, con la Guardia di Finanza e la Polizia Locale, hanno identificato oltre 550 persone, 51 gli esercizi commerciali controllati e 30 sanzioni amministrative emesse. Due stranieri arrestati per furto aggravato e 6 denunciati in stato di libertà

printDi :: 27 giugno 2022 09:56
Roma. Disposte dalla Questura una serie di straordinarie attività su tutta la capitale e sul litorale

Roma. Disposte dalla Questura una serie di straordinarie attività su tutta la capitale e sul litorale

(AGR) Una serie straordinarie attività sono state disposte dal Questore, con apposita ordinanza, per il fine settimana, finalizzate al controllo non solo di persone ma anche di locali presenti nella capitale e sul litorale laziale, interessate anche dalla "movida".

Ai servizi, oltre al personale della Polizia di Stato dei Distretti e dei Commissariati competenti per giurisdizione, hanno partecipato unità del Reparto Prevenzione Crimine Lazio, personale dell'Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico intervenuto con volanti ed equipaggi delle "Nibbio" e squadre cinofili, uomini della Divisione Amministrativa della Questura di Roma, Polizia Stradale, squadre del Reparto Mobile, nonché personale del Comando Polizia Locale Roma Capitale e pattuglie della Guardia di Finanza.

553 le persone identificate, 51 le attività commerciali controllate, 30 le sanzioni amministrative, 134 i veicoli sottoposti a controlli dei quali 61 sanzionati.
Nello specifico, a San Lorenzo continuano incessanti i controlli nella zona di competenza dove, la Polizia di Stato, ha identificato 122 persone e controllato 29 attività commerciali; 18 le sanzioni amministrative contestate per consumo di alcol in strada dopo le 23.00.

Particolare attenzione è stata rivolta alla zona di Trastevere interessata dalla Movida soprattutto nel week end durante il quale, il consumo di alcolici a volte scaturisce in liti tra gli avventori così come è accaduto lo scorso 19 giugno quando, un turista canadese in evidente stato confusionale probabilmente dovuto ad assunzione di bevande alcoliche, si è presentato al Commissariato di zona raccontando di aver avuto una colluttazione nei pressi di un locale in via del Moro, con un soggetto sconosciuto, di cui non ha saputo fornire alcuna descrizione. Addormentatosi, al suo risveglio, intorno alle 6 si è accorto di non avere più il telefono cellulare. Alla richiesta degli agenti circa il suo alloggio nella capitale, lo straniero, ha riferito di essersi perso e di non ricordare dove fosse ubicato il B&B da lui prenotato. Grazie agli accertamenti immediati da parte degli agenti del Commissariato Trastevere, sono stati rintracciati alcuni suoi amici e risaliti così alla struttura prenotata.

Tra venerdì e sabato sono state controllate 128 persone e 6 esercizi commerciali, 10 autovetture. Durante i servizi, sono stati arrestati 2 cittadini stranieri che intorno alle 23.30 di ieri, dopo aver rubato una borsa ed un cellulare a delle turiste sedute a mangiare in un ristorante, sono stati immediatamente bloccati dagli agenti del Commissariato a Ponte Sisto; la refurtiva è stata restituita alle vittime. I due arrestati, un cubano di 31 anni ed un peruviano di 35 anni, dovranno rispondere di furto aggravato.

A Ponte Milvio zona di competenza del XV Distretto, altro luogo fortemente coinvolto dalla Movida notturna, vigilato costantemente attraverso mirati servizi svolti dalla Polizia di Stato, sono state controllate oltre 180 persone, una persona è stata denunciata per resistenza e oltraggio a Pubblico Ufficiale e rifiuto di fornire le proprie generalità, 68 veicoli controllati, un sequestro amministrativo, 9 esercizi pubblici controllati con 8 sanzioni amministrative contestate.

Lungo il litorale capitolino invece, i servizi hanno riguardato i territori del X Distretto di Ostia dove, il personale preposto al servizio, nello specifico si è dedicato al controllo presso i numerosi locali esistenti nella zona, senza riscontrare violazioni amministrative.

Mentre a Ladispoli, ha avuto luogo il primo "pattuglione interforze", che ha visto la partecipazione oltre al personale del locale Commissariato, quello della Polizia Amministrativa della Questura, della Guardia di Finanza e della Polizia Locale di Ladispoli. Identificate 122 persone e controllati 56 veicoli.

Controlli Ladispoli

Controlli Ladispoli

4 gli esercizi commerciali controllati; 2 le violazioni amministrative contestate ad un minimarket per la mancata esposizione dei prezzi e per la mancata affissione del cartello con gli orari di apertura; un'altra violazione contestata ad un minimarket per mancanza di SCIA per la somministrazione di bevande alcoliche che verrà inoltre segnalato anche ai Monopoli di Stato per contrabbando di prodotti derivati dal tabacco.

Altre 2 contestazioni sono state elevate ad altrettanti avventori per violazione ordinanza sindacale per il consumo di bevande alcoliche all'aperto in qualunque ora della giornata nella zona del mercato più volte segnalata come abituale ritrovo di persone in stato di manifesta ubriachezza. 5 le persone denunciate: la prima per detenzione ai fini di spaccio di stupefacenti, sequestrati 13 grammi di cocaina suddivisa in 16 dosi e oltre 60 euro in contanti; la seconda per possesso di manganello telescopico, il terzo per false attestazioni sulla propria identità personale, un altro per istigazione alla corruzione e l'ultimo per guida in stato di ebrezza. 7 invece, le sanzioni al Codice della Strada.

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE