Traffico di cocaina sul litorale, in manette "Zia Bianca", 71 anni, a capo della banda di spacciatori

A smantellare l'organizzazione che operava sopratutto sul litorale romano, ma di fatto riforniva le piazze di spaccio della capitale, sono stati gli uomini del Gico della Guardia di Finanza. Il blitz quando la banda ha organizzato l'acquisto di 6 kg di droga

printDi :: 19 novembre 2020 16:27
Traffico di cocaina sul litorale, in manette Zia Bianca, 71 anni, a capo della banda di spacciatori

(AGR) In manette “Zia Bianca” arrestata nella sua casa di Fiumicino. La donna: B.Z. è stata arrestata questa mattina assieme ad altre 14 persone per traffico, detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. La donna gestiva un giro di cocaina di migliaia di euro. Ad inchiodarla le indagini  del Gico della Guardia di Finanza che ha seguito, annotato, filmato per mesi tutte le mosse della donna e dei suoi affiliati.

Gli ordini di droga avvenivano quasi sempre di persona e quando veniva usato il telefono non si pronunciava mai la parola dello stupefacente, ma soltanto piatti gastronomici, quali: spaghetti alle vongoli, fettine panate, lasagne.La donna, infatti, si trovava agli arresti domiciliari ed aveva stabilito proprio a casa sua il quartier generale della banda. La donna agiva in coppia con due vecchie conoscenze delel forze dell’ordine, specializzati in traffico di droga: M.C. 68 anni, M.G. 58 anni.

L’operazione delle Fiamme Gialle è scattata quando i tre hanno provato ad acquistare dal Perù circa 6 chilogrammi di cocaina, ad un prezzo stracciato perché senza intermediazioni. Per l’operazione era stato contattato un amico della “Zia Bianca” , peruviano che operava a Roma. Questa mattina il blitz e gli arresti: sei in carcere, due ai domiciliari e sette obblighi di presentazione alla polizia giudiziaria

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE