OMBRE E LUCI DAL SAPORE ESPRESSIONISTA PER IL RIGOLETTO DI LEO MUSCATO

print22 ottobre 2014 14:15
OMBRE E LUCI DAL SAPORE ESPRESSIONISTA PER IL RIGOLETTO DI LEO MUSCATO
(AGR) Nessuna contestazione, come invece annunciato, nessun messaggio letto, ma solo pochi volantini distribuiti al pubblico in attesa di entrare, ieri sera al debutto del Rigoletto. L'orchestra del Teatro dell'Opera di Roma si è regolarmente seduta al proprio posto, pronta a suonare la partitura verdiana sotto la direzione del maestro Renato Palumbo. La “prima” di Rigoletto di Giuseppe Verdi, che conclude la stagione 2013–14 del Teatro dell’Opera di Roma Capitale e che è andata in scena con un nuovo allestimento, è stata un grande successo di pubblico. La regia è di Leo Muscato, che ha dichiarato alla stampa: “Questo Rigoletto è un dramma a tinte fosche, dal gusto espressionista. Tutto è netto, chiaro, violento nella sua ineluttabilità. Il travestimento è ciò che lega i personaggi, tutti fingono di essere ciò che non sono, e la bella faccia del Ducato di Mantova, è solo la maschera di un mondo in disfacimento. È proprio a partire da questa idea di disfacimento, degenerazione, sfrenatezza, che abbiamo cominciato a ragionare sulla nostra messa in scena. Le tinte forti tratteggiate da Verdi ci hanno suggerito un mondo astratto, pieno di chiaroscuri, ombre, luci dal sapore espressionista e al contempo fortemente evocative. Gli spazi sono solo suggeriti, e nulla è quel che appare. Tutto è dichiaratamente disfatto, quasi un mondo dell’ oblio dove si aggirano individui mascherati vestiti con abiti che ricordano un po’ la Bell’ Époque.” Nei panni del buffone della corte di Mantova si alterneranno Giovanni Meoni, Francesco Landolfi (22, 26, 31 ottobre) e Stefano Antonucci (24, 29 ottobre), mentre nel ruolo del Duca si darano il cambio Piero Pretti e Gianluca Terranova (22, 24, 26, 29, 31 ottobre). Dopo il successo come Adina ne “L’elisir d’amore”, torna all’Opera di Roma, Ekaterina Sadovnikova, che ha debuttato nel ruolo di Gilda, nel 2010, proprio alle Terme di Caracalla. Con lei si alternerà Claudia Boyle (22, 24, 26, 29, 31 ottobre) al suo debutto invece in questo personaggio. Interpreti di Sparafucile saranno Goran Jurić e Mikhail Korobeynikov (22, 24, 26, 29, 31 ottobre). Ancora nel cast Alisa Kolosova (Maddalena), Marta Torbidoni (Giovanna), Francesco Palmieri (Il Conte di Monterone), Marco Camastra (Marullo) e Pietro Picone (Matteo Borsa). Le scene sono di Federica Parolini, i costumi di Silvia Aymonino e le luci di Alessandro Verazzi. Il Maestro del Coro Roberto Gabbiani. Dopo la prima di ieri sera, “Rigoletto” verrà replicato mercoledì 22 (ore 20), giovedì 23 (ore 20), venerdì 24 (ore 20), sabato 25 (ore 18), domenica 26 (ore 16.30), martedì 28 (ore 20), mercoledì 29 (ore 20) giovedì 30 (ore 20) e venerdì 31 (ore 18). Manuela Minelli

Partecipa anche tu affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE