Ostia, Decimo Solidale protesta dinanzi al "Grassi" per Telemedicina

Oggi pomeriggio ore 15,30 appuntamento dinanzi al nosocomio. I tempi per la riorganizzazione del servizio preoccupano i cittadini

printDi :: 24 febbraio 2020 13:29
Ostia, Decimo Solidale protesta dinanzi al Grassi per Telemedicina

(AGR) Non è solo la questione del coronavirus che preoccupa i cittadini-utenti del “Grassi”. Il servizio di telemedicina sembrerebbe  in via di "riorganizzazione". La notizia era già circolata nei giorni scorsi e l’associazione “Decimo solidale”, dopo un sopralluogo, ha indetto per oggi pomeriggio (inizio ore 15,30) una manifestazione di protesta davanti all'entrata dell'Ospedale G.B. Grassi. La protesta è rivolta ad una “presunta”  "SOSPENSIONE DEL SERVIZIO DI TELEMEDICINA", che interessa circa 900 assistiti. A far scattare la protesta è stata la conferma “indiretta” del rallentamento del servizio.

“C'è stata – afferma il presidente Biagio Caputi di Decimo Solidale - uno scambio di comunicazioni fra la nostra Associazione ed il servizio U.R.P. dell'Ospedale Grassi, attestanti l'effettiva interruzione con dichiarazione rilasciata dal Primario di Cardiologia della struttura ospedaliera, il quale ha comunicato: "….il servizio è in via di organizzazione e prosegue la sua attività col personale a disposizione".

“Praticamente: in via di organizzazione... – spiega Caputi - si riferisce ad un eventuale bando per l'assunzione del personale ed attivazione del sistema di comunicazioni fra il Centro ed i pazienti. E sappiamo quali siano i tempi di conclusione del bando. Essendo venuti, pertanto, a conoscenza dell'interruzione del servizio dal 15 febbraio scorso, ho effettuato un  sopralluogo il lunedì 17 proprio presso la stanza di Telemedicina, scattando anche una foto che dimostra il "buio" e i macchinari spenti ed ho chiesto all’Ufficio Relazioni con il Pubblico informazioni in merito e mi hanno consegnato un modulo per richiedere solo via email precisazioni in merito. La risposta è  stata come abbiamo anticipato. Alcuni pazienti interessati saranno con noi a manifestare il loro dissenso, oltretutto non sono stati nemmeno informati in precedenza”.

“Al Grassi siamo alle prese già con la criticità per la riduzione del numero dei posti letto, la chiusura di alcuni reparti, primari di reparto non sostituiti, laboratorio analisi che dovrebbe subire un ridimensionamento ed adesso Telemedicina . Quale sarà il futuro del nostro Ospedale, che deve assistere oltre 400 mila utenti tra Ostia e Fiumicino.”

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
x

ATTENZIONE