Ostia, dobbiamo consegnare mascherine: erano due rapinatori

Arrestati dai militari del Gruppo Ostia due balordi che con la scusa di consegnare dei dispositivi di protezine individuale si facevano aprire la porta dagli anziani per rapinarli. I due sono stati fermati in via delle Zattere. Nei giorni scorsi una informativ

printDi :: 02 aprile 2020 17:23
carabinieri a cavallo a Casalpalocco

carabinieri a cavallo a Casalpalocco

(AGR) I carabinieri hanno arrestato ad Ostia due balordi che si introducevano nelle case degli anziani per rubare con la scusa di distribuire gratuitamente delle mascherine. E’ accaduto oggi ad Ostia ponente, in via delle Zattere e l’intervento dei carabinieri del Gruppo Ostia, avvertiti da un condomino che ha sentito le grida d’aiuto di una donna anziana, ha impedito la rapina. La notizia ha confermato quanto si andava dicendo nei giorni scorsi all’Axa ed a Casalpalocco, quando “girava” una notizia che avvertiva la presenza di malintenzionati che con la scusa delle mascherine provavano ad introdursi in casa per derubare il malcapitato. Non era, dunque, una fake news, anche se non poteva essere verificata.  Due giorni fa, infatti, il Presidente del Consorzio Axa, Pietro Ferranti, aveva ricevuto e pubblicato sul sito del Consorzio una informativa, che stavano girando per Axa Palocco delle persone che, con la scusa di dover consegnare delle mascherine donate dal comune, tentano di introdursi in casa. Senza prove certe che la notizia fosse veritiera e di conseguenza avrebbe comportato una denuncia,  nel dubbio ha messo sull’avviso i consorziati.

Un informativa  che da qualche giorno girava anche a Roma ed è stata rilanciata anche da alcuni TG. E torniamo ad Ostia, in via delle Zattere, quando attorno all’ora di pranzo i due hanno suonato al campanelli di una donna, chiedendo di aprirgli il portone perché dovevano consegnare delle mascherine donate dal comune. La donna ha aperto e quando i due si sono presentati dinanzi alla porta ha aperto con fiducia. I due l’hanno strattonata e minacciata, chiedendogli i soldi, la donna ha reagito ed è stata spintonata, il trambusto è stato sentito da un condomino che ha chiamato i carabinieri che hanno bloccato i due. La donna è stata poi soccorso e trasportata al Grassi per accertamenti.

Partecipa anche tu, con un piccolo contributo, affinche' l'informazione vera e trasparente sia un bene per tutti

 
 
x

ATTENZIONE